Benessere Consigli alimentari - Bergamotto

Bergamotto per combattere il colesterolo alto

Ogni stagione dell’anno ci regala degli alimenti salutari che fanno bene al nostro organismo, è il caso del Bergamotto

Succo di bergamotto per combattere il colesterolo alto

Molte sostanze in natura agiscono contro la produzione di colesterolo da parte dell’organismo come rimedi naturali , è il caso del bergamotto. Un frutto tutto italiano, la cui buccia viene utilizzata come base chimica per la produzione di profumi, e la cui polpa avrebbe importanti proprietà: sarebbe infatti in grado di abbassare i livelli di LDL nel sangue, il cosiddetto colesterolo cattivo responsabile dell’aterosclerosi, e innalzare quelli dell’HDL, il colesterolo buono.
Ogni stagione dell’anno ci regala degli alimenti salutari che fanno bene al nostro organismo. Molti di loro, aiutano a rafforzare le ossa, rallentano l’invecchiamento cellulare, aumentano le difese immunitarie, accelerano il metabolismo, ecc. Insomma sono dei veri e propri alleati che ci permettono di rimanere in forma, prevengono alcune malattie e ci mantengono in salute. È il caso di parlare del bergamotto, un agrume profumato, molto particolare che ha la grandezza di un’arancia. Nell’aspetto il frutto del bergamotto ricorda il pompelmo, ma è un po’ più piccolo e ha un colore più intenso. Ancora oggi la coltivazione del bergamotto avviene in Calabria soprattutto nella fascia costiera. Il bergamotto è di stagione come frutto fresco a partire dal mese di ottobre-novembre fino a marzo.
Un profumo forte, un gusto potente, un concentrato di benefici preziosi che non avremmo mai immaginato: andiamo alla scoperta dell'agrume che sta diventando tra i più virali e chic di sempre. La relazione d'amore con il suo sapore è, come dire, travagliata. Ma i benefici del succo di bergamotto assaggiato tutti i giorni valgono la fatica. Il sapore? Molto, molto particolare. Le proprietà benefiche? Innumerevoli. Anche qualche possibile controindicazione. Il succo di bergamotto ha numerose proprietà

Succo di bergamotto
Pochi sanno che bere ogni giorno il succo di questo frutto insospettabile potrebbe abbassare il colesterolo ottimo come rimedio naturale. Ovviamente da solo non basta ma abbinato ad una sana dieta potrebbe aiutare.
Un frutto dal profumo intenso
L’autunno, in particolare, è una stagione che ci regala frutta e verdura ricchissima di proprietà benefiche. Infatti proprio in questa regione si trovano tutte le condizioni ideali (clima mite e terreno fertile) per una sua crescita sana e rigogliosa. Questo agrume proviene dalla pianta Citrus bergamia, un albero dalle foglie ovali e allungate e dai fiori bianchi molto profumati. Il bergamotto ha un sapore forte, acre, ma il suo gusto non è simile al limone. Pochi sanno che bere ogni giorno il succo di questo frutto insospettabile potrebbe abbassare il colesterolo. Il bergamotto è un agrume autunnale e invernale, che possiede circa 42 calorie ogni 100 grammi ed è formato dall’80% di acqua.
È un frutto ricco di proprietà benefiche che aiuta il nostro corpo a rimanere in salute. La presenza della vitamina A è ottima per gli occhi e la pelle, mentre la vitamina C aiuterebbe a rafforzare le difese immunitarie. Ma non solo, pochi sanno che bere ogni giorno il succo di questo frutto insospettabile potrebbe abbassare il colesterolo.
Infatti secondo gli esperti bere ogni giorno al mattino, il succo di mezzo bergamotto, aiuterebbe ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) ed aumentare quello buono (HDL). Questo grazie alla presenza dei flavonoidi che potrebbero prevenire le malattie cardiache e l’ipertensione. Il sapore del bergamotto è molto acre, quindi possiamo bere il suo succo in combinazione con altre bevande (succhi e centrifugati) più dolci.
Naturalmente noi consigliamo sempre di rivolgersi al proprio medico di fiducia per dei consigli più approfonditi, prima di intraprendere qualsiasi iniziativa personale.

Utilizzi del bergamotto
Di per sé il bergamotto non ha un gusto molto gradevole quindi non viene consumato tanto come frutto fresco, quanto sotto forma di spremuta, magari in abbinamento ad altri frutti più dolci.
Il frutto del bergamotto si utilizza, dal punto di vista alimentare, soprattutto per la produzione di succhi di frutta e di confetture. Lo si può anche tagliare in spicchi per metterne una fettina nel tè, come si fa con il limone. Con il bergamotto si preparano anche i canditi. Il succo di bergamotto ha un gusto amaro proprio come il frutto ma nello stesso tempo è considerato molto prezioso per via della sua ricchezza di polifenoli. Questo succo ha anche un elevato contenuto di acido citrico ed è stato spesso utilizzato proprio per produrre questa sostanza.
In realtà gli impieghi principali del bergamotto vanno oltre gli usi alimentari. Infatti il bergamotto viene utilizzato soprattutto per la produzione di oli essenziali. L’olio essenziale di bergamotto viene prodotto dalla buccia di questo frutto ma anche dai rametti, dalle foglie e dai fiori di questa pianta.
Qualche altra curiosità sul bergamotto
Il bergamotto è un frutto salutare, utilizzato spesso in cucina, grazie alla sua versatilità. Il suo succo può essere usato come ingrediente principale per la preparazione di cocktail. Ma ancora, con questo agrume è possibile preparare delle buonissime confetture o dei liquori. La sua buccia è ricca di oli essenziali, utilizzati soprattutto in profumeria.
Pochi lo conoscono ma questo tè potrebbe mantenere la pelle giovane e la concentrazione al massimo
 


© Riproduzione riservata