Attualità Incubo varianti

Detenuti in attesa di tampone: centinaia di italiani non possono tornare

Solo a Dubai sono oltre 300 i giovani in isolamento, bloccati al rientro dalle vacanze

Detenuti in attesa di tampone: centinaia di italiani non possono tornare

 Roma - Dopo i 120 ragazzi italiani fermati a Malta, un’altra quindicina di studenti - questi veneziani - sono attualmente bloccati sull’isola greca di Ios, dov’erano giunti il 2 luglio in viaggio post maturità: 5 sono risultati positivi al Covid. Anche in questo caso non è chiaro a quale delle numerose varianti ma, fra i contagiati, ci sarebbero dei vaccinati. Tutti stanno tutti bene o con lievi sintomi ma il gruppo, che sarebbe dovuto tornare ieri, dovrà attendere alla frontiera a tempo indeterminato. Anche quelli risultati negativi: il virus potrebbe essere ancora in incubazione.

Il blocco più ingente, di cui si ha notizia, è negli Emirati Arabi: qui almeno 300 i minorenni italiani in vacanza studio sono isolati a Dubai con gli accompagnatori per un focolaio. Partiti lo scorso 30 giugno,  dovevano tornare il 14 ma 200 sono risultati positivi e adesso dovranno tutti attendere nuovi tamponi molecolari prima di poter rientrare in patria. Un’altra decina di connazionali è bloccata a Ibiza ma, con l’incubo varianti, sale di ora in ora la lista di chi, giovanissimo, rischia di non riuscire a tornare in Italia per le prossime due settimane.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg