Economia Caro vita

Sicilia, bollette luce gas da 400 euro: quanti diventeranno “nuovi poveri"

Le spese fisse sull’Isola tagliano il bilancio di chi ancora sopravvive

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/12-05-2022/sicilia-bollette-luce-gas-da-400-euro-quanti-diventeranno-nuovi-poveri-500.jpg La sala mensa della Caritas diocesana di Ragusa

 Ragusa - Per l'Istat 450mila famiglie siciliane versano in stato di povertà assoluta ma, dopo la pandemia Covid, la mazzata delle bollette di gas ed elettricità significa rischiare di doversi rivolgersi alla Caritas anche per molti altri nuclei familiari che riuscivano a farcela ancora. I “nuovi poveri” dell'Isola costituiscono un'emergenza sociale che, con tutti i rincari legati o meno alla guerra ucraina. Secondo Eurostat, nell'ultimo anno il caro energia è costato agli utenti siciliani 464 milioni di euro in più, lo 0,56% del Pil regionale: il secondo dato nazionale più alto, dopo la Sardegna. A pesare di più sui bilanci familiari sono proprio le bollette, ed è forte il sospetto che nell'82,3% di aumento dei prezzi ci sia spazio anche alla speculazione.

L’effetto delle somme stanziate dal governo per calmierarli non è pervenuto. "Ho ricevuto una bolletta di quasi 400 euro e mio marito ne guadagna 1.200 al mese - si dispera con Repubblica Giovanna Macaluso, 3 figli e uno stipendio in casa - il prossimo inverno terrò i termosifoni spenti" ma, ahinoi, anche i condizionatori quest'estate. Solo una delle tante voci che stanno formando un coro assordante di aiuto, anche nel resto d'Italia. Alcuni chiamano o si recano agli sportelli delle aziende, per chiedere la rateizzazione del debito. Ma se non si tagliano in qualche modo quelle che rappresentano spese fisse nel budget, è inevitabile che altre migliaia di altre famiglie (ma anche anziani con una pensione da fame) andranno a sommarsi a quelle già indigenti censite nel 2021. 


© Riproduzione riservata